IL NUOVO CAMPUS DI APPLE È L’ULTIMO REGALO DI STEVE JOBS.



Apple Park il nuovo campus di Apple ha aperto i battenti dallo scorso aprile. Nei prossimi mesi più di 12mila dipendenti si trasferiranno nel centro dedicato alla creatività e all’innovazione voluto da Steve Jobs prima della sua morte.

I primi dipendenti sono entrati nell’edificio, ma ci vorranno 6 mesi per tutti i 12.000 per trasferirsi nell’avveniristico campus di Apple Park. Quello che troveranno è lìultimo regalo di Steve Jobs.

Apple Park è costato 5 miliardi

Il co-fondatore di Apple, Steve Jobs, ha progettato il nuovo quartier generale prima della sua morte e ha svelato il progetto del nuovo quartier generale di Apple nei piani per il Consiglio comunale di Cupertino nel 2011. Tale progetto, costo stimato 5 miliardi di dollari, è ormai vicino alla realtà con i primi dipendenti che iniziano ad occupare il sito.

Guardandosi intorno, vedranno il marchio di Jobs ovunque. Il maestro del design contemporaneo era intimamente coinvolto in ogni aspetto del nuovo campus. Gli addetti ai lavori di Apple si riferiscono spesso a Apple Park come “il regalo di Steve Job”, come spiega l’attuale CEO, Tim Cook:

“Questa è stata la scelta di una vita. E Steve ha trascorso gli ultimi due anni della sua vita concentrandosi qui in momenti in cui si sentiva chiaramente molto male.
“Avremmo potuto tagliare un angolo qua o là? Non sarebbe stato Apple. E non avrebbe mandato il messaggio a tutti coloro che lavorano qui ogni giorno che i dettagli contano, che prendersene cura importa. Lo venerò “, dice Cook,” e questa era chiaramente la sua visione, il suo concetto. Il nostro più grande progetto di sempre. ”


È difficile rendere giustizia alla cura infinita e all’attenzione per i dettagli che sono stati riversati in Apple Park, ma qui ci sono i miei otto principali punti salienti:

1. Lo Steve Jobs Theatre

Arroccato sulla cima di una collina in uno dei punti più alti all’interno del campus ci sarà il Steve Jobs Theatre, un auditorium da 1.000 posti dedicato alla memoria del defunto co-fondatore e ex CEO della compagnia.
L’edificio è caratterizzato da un cilindro di vetro alto 6 metri, lungo 50 metri e sormontato da un tetto metallico in fibra di carbonio. I visitatori camminano attraverso il prato erboso, su per la collina fino all’edificio minimalista trasparente (sotto). L’attuale auditorium è nascosto sotto terra.

2. Spaceship Central – The Ring of Glass

Il fulcro del campus è l’edificio circolare “a forma di astronave” che ospiterà 12.000 dipendenti in ogni reparto. Jobs stesso ha detto che sembrava “un po’ come una nave spaziale atterrata”.
Conosciuto internamente come “The Ring”, l’edificio ha una circonferenza di 1,2 km. In effetti c’è una passerella sul perimetro interno dell’Anello così i dipendenti possono passeggiare per tutto il tragitto.
La cosa principale che noti dell’Anello è il vetro. Apple è diventata leader mondiale nella produzione di lastre di vetro più grandi – prima per i suoi negozi al dettaglio – e ora per il suo quartier generale. E l’attenzione ai dettagli è incredibile. Ad esempio, i progettisti hanno assicurato che i baldacchini di vetro del progetto non assumessero la tonalità verdastra tipica della maggior parte dei pannelli di vetro (proviene dal ferro nella sabbia) e invece brilleranno di un bianco brillante. Hanno anche determinato l’angolo perfetto per impostare i riquadri in modo che non mostrassero le strisce dopo la pioggia.

3. California Dreaming

Jobs adorava il paesaggio della California e voleva che il nuovo campus riflettesse i paesaggi della California dalla sua infanzia. Ha reinventato l’attuale panorama industriale del sito di 0,7 km quadrati come dolci colline, sentieri escursionistici, alberi ed erba. Voleva sfocare la linea di confine tra interno ed esterno in modo che i dipendenti potessero essere ispirati dalla bellezza della natura. È stato ispirato da un grande spazio conosciuto come la piazza principale del campus di Stanford e da una vicina area escursionistica di Stanford, The Dish.

4. Lavorare in “Pods”

Dal momento che è a forma di anello, non c’è una lobby nell’edificio principale. Invece ci sono nove ingressi.
Jobs era intimamente coinvolto nella progettazione degli spazi di lavoro e voleva un posto di lavoro in cui le persone erano aperte l’una all’altra e aperte alla natura. La chiave della sua visione erano le sezioni modulari, note come pod, per lavoro o collaborazione.
L’idea di Jobs era di ripetere quei pod più e più volte: pod per il lavoro d’ufficio, pod per il lavoro di squadra, pod per socializzare. Sarebbero stati distribuiti democraticamente. Nemmeno l’amministratore delegato ha una suite .. E mentre la società è stata a lungo nota per il segreto interno, avendo compartimentato i suoi progetti, Jobs ha proposto una struttura in cui le idee sarebbero state condivise più liberamente tra gli spazi comuni.
“All’inizio, non avevamo idea di cosa stesse realmente parlando Steve con questi pod. Ma ha tracciato tutto questo: uno spazio in cui è possibile concentrarsi per un minuto e poi imbattersi in un altro gruppo di persone”, afferma Christoph Behling.

5. Il caffè da 4000 posti

Jobs ha voluto che ci fosse un ristorante. È stato deliberatamente concepito per far uscire le persone dai loro spazi e connettersi.
Il café in the Ring è un enorme spazio simile ad un atrio che sale su tutte e quattro i piani dell’edificio. Conterrà fino a 4.000 persone contemporaneamente, suddivise tra il piano terra e le zone pranzo del balcone. Le porte scorrevoli in vetro lungo l’esterno della caffetteria si estendono sui quattro piani dell’edificio. Con un peso di 199,5 tonnellate ciascuno, si aprono e chiudono silenziosamente attraverso meccanismi nascosti nel sottosuolo. Le uniche porte al mondo di quelle dimensioni sono su un hangar per aereo.
“Un ristorante, uno enorme, che obbliga tutti a stare insieme. Devi essere in grado di incontrarti.”

6. Centro Benessere

Anche i dipendenti sono i nostri clienti, dice Tim Cook e sono ben trattati all’Apple Park. Un edificio esterno separato ospita un centro benessere completo di una sala yoga a due piani, aree fitness e pesi.
All’esterno ci sono 3,2 km di sentieri per passeggiate e percorsi, oltre a un frutteto, un prato e uno stagno. 1.000 biciclette saranno tenute sul sito e disponibili per il personale per girare il campus.
Nello stile tipico di Jobs, il centro yoga è ricoperto di pietra proveniente da una cava del Kansas, che è stata attentamente invecchiata per farlo assomigliare all’hotel preferito di Jobs in Yosemite.

7. Lavorare come in un parco nazionale

Jobs ha fatto del suo meglio a pensare durante le lunghe passeggiate nella natura, e ha immaginato un campus pieno di alberi in cui i lavoratori Apple potessero trovare ispirazione dalla natura. In totale, Apple Park ha quasi 9.000 alberi, tutti resistenti alla siccità, in modo che possano sopravvivere a una crisi climatica.
Jobs era fermamente convinto che il nuovo campus dovesse ospitare la flora locale e, in particolare, voleva gli alberi da frutta dei frutteti del nord della California.
Quello che Jobs voleva è quello che ha ottenuto! All’interno del Ring, non lontano da una fontana di dimensioni considerevoli, si trova un gruppo di alberi di melo. Oltre all’ingresso della caffetteria, troverete filari di ciliegi, prugne e alberi di albicocca, con cachi appena oltre. Ancora Alberi sono previsti fuori dall’Anello, dall’altra parte della caffetteria, dove i dipendenti potranno cenare all’aperto in un’area chiamata “la radura” di Apple.
Un denso perimetro di alberi proteggerà il sito, fungendo da cuscinetto visivo da occhi indiscreti all’esterno. Sotto l’edificio principale, ci sarà un vasto prato, che si estende fino all’auditorium e ai ponti di parcheggio sottostanti.

8. Correre all’aria aperta

Jobs odiava l’aria condizionata, ma anche lui non voleva che le persone aprissero le finestre, così insistette sulla ventilazione naturale, un edificio che respira.


For additional information, please sign up for our weekly newsletter.

Your Name (required)

Your Email (required)